Contratto


AGENZIA PROVINCIALE PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE

A seguito della deliberazione della Giunta provinciale n. 1938 di data 15 settembre 2006, ai sensi della quale l’APRaN è stata autorizzata a sottoscrivere in via definitiva il testo concordato del CCPL 2002/2005, parte normativa ed economica, del personale dell’area della dirigenza medica e veterinaria del Servizio sanitario provinciale, il giorno 25 settembre 2006, alle ore 18.00, nella sala vetri di Piazza Fiera, n. 3, a Trento, le parti composte da:

dott. Aldo Duca – presidente
dott. Silvio Fedrigotti – componente
prof. Mario Pederzolli – componente
dott. Flavio Debertol – componente aggiunto

e la delegazione sindacale, composta dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali:

A.N.A.A.O. ASSOMed firmato
A.N.P.O. firmato
C.I.M.O. firmato
Fe.S.Me.D. firmato
SI.Me.T. firmato
S.I.Ve.M.P. firmato
U.M.Spe.D. firmato
(A.I.P.A.C. – S.N.R. – A.A.R.O.I.)

SOTTOSCRIVONO
il Contratto collettivo provinciale di lavoro del personale dell’area della dirigenza medica e veterinaria del Servizio sanitario provinciale per il quadriennio giuridico 2002/2005 – bienni economici 2002-2003 e 2004-2005.

CONTRATTO COLLETTIVO PROVINCIALE DI LAVORO DEL PERSONALE DELL’AREA DELLA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO PROVINCIALE PER IL QUADRIENNIO GIURIDICO 2002/2005 – BIENNI ECONOMICI 2002-2003 E 2004-2005.

Premessa
1. D’intesa con le organizzazioni sindacali e in base al disposto di cui all’art. 54 della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7, la Provincia autonoma di Trento intende perseguire l’obiettivo della omogeneizzazione dei trattamenti giuridici ed economici dell’area della dirigenza al fine di favorire un complessivo miglioramento dei servizi offerti dal comparto pubblico anche attraverso una maggiore flessibilità nella gestione del personale, fatte salve le specificità del lavoro medico-sanitario.

2. Le parti firmatarie del presente contratto si impegnano a ridefinire gli istituti rispetto ai quali dovessero intervenire modifiche alle disposizioni recate dal titolo V della legge provinciale 3 aprile 1997, n. 7, nonché disposizioni nazionali connesse con lo stato giuridico del personale dipendente del Servizio Sanitario Nazionale non demandate alla contrattazione collettiva.

3. Nel comparto del Servizio Sanitario Provinciale il presente contratto si caratterizza quale “contratto collettivo provinciale avente le caratteristiche di contratto originario e sostitutivo di quello nazionale”.

4. Il presente contratto non intende determinare condizioni di minor favore dal punto di vista normativo e/o economico rispetto alla contrattazione nazionale. Le parti si incontrano entro 30 giorni dalla richiesta di convocazione di una di esse, anche al di fuori delle cadenze contrattuali, per una verifica di merito, qualora intervengano sostanziali novità a livello nazionale.

 

 

scarica qui il contratto